Qua la zampa!
printprintFacebook








FORUM DI MEDICINA VETERINARIA

Cliccate l'immagine ed entrate!



BELLI SI NASCE : Foto 2008



by FrancyFritz




VUOI VOTARE PER I TUOI AMICI? CLICCA I BANNER A FONDO PAGINA!





NUMERO ANTI MALTRATTAMENTI, CLICCA QUI!!!





Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Malattie più frequenti nei gatti

Ultimo Aggiornamento: 14/01/2008 11.57
OFFLINE
Email Scheda Utente
Post: 8.823
Post: 270
Registrato il: 21/10/2007
Città: BOLOGNA
Età: 32
Sesso: Femminile
14/01/2008 11.57
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota




Malattie più frequenti nel gatto, e cosa fare nelle emergenze:


- La toxoplasmosi.

- La gastroenterite infettiva.

- La leucemia felina.

- L’immunodeficienza felina.

- La peritonite infettiva.



Cosa fare in caso d'emergenza :

Se il vostro gatto manifesta un stato di malessere, è necessario rivolgersi subito ad un veterinario, soprattutto se non si riesce a comprendere la causa della malattia. Alcuni sintomi che descriviamo devono essere il motivo principale a ricorrere immediatamente al medico. (REAZIONI ALLERGICHE - CONVULSIONI O COLLASSO - COLPO DI CALORE - FERITE SANGUINANTI - TRAUMI - DIFFICOLTA' RESPIRATORIE - DIFFICOLTA' AD URINARE O EVACUARE - FEBBRE ALTA - SOSPETTO AVVELENAMENTO - VOMITO E DIARREA FREQUENTI E IMPONENTI).


Come somministrare farmaci al gatto :

Somministrare al proprio gatto una medicina non è cosa facile. Qualche possibilità si ha mescolando il farmaco al cibo, ma con molti gatti diffidenti, che annusano l'alimento prima di mangiarlo, anche questo tentativo può fallire. Il metodo più semplice, è quello di agire in due persone, una delle quali immobilizza l'animale, evitando graffi e morsi, mentre l'altra pone la pillola sulla lingua, di lato e il più in profondità possibile. La bocca va poi tenuta chiusa per qualche secondo, accarezzando la gola dell'animale, in modo che la medicina sia inghiottita e non sputata.


Come intervenire in caso di avvelenamento :

I gatti sono sicuramente gli animali domestici maggiormente vittime di avvelenamenti, sia accidentali (per la grande curiosità) che intenzionali (per opera di mascalzoni che in tal modo tentano di sbarazzarsi di un animale fastidioso). Inoltre difficilmente i gatti rigurgitano sostanze nocive, come accade per i cani, ed il loro sistema nervoso è facilmente colpito dai veleni. Fra i prodotti che possono causare un avvelenamento, voluto od occasionale, ricordiamo: Pesticidi, tra i quali gli erbicidi agricoli, alcuni insetticidi carbamati, il clorasodio (utilizzato come topicida), la stricnina, la metaldeide (un lumachicidi), alcuni anticoagulanti (anche questi pericolosi ratticidi). Farmaci, tra i quali quello contro i parassiti esterni (se applicati in modo improprio), l'aspirina (che si usa con successo per il cane ma è pericolosa per i gatti), l'acetaminofene. Piante, alcune delle quali, di normale presenza sia negli appartamenti che nei giardini, sono molto velenose per i gatti, cuccioli soprattutto, che giocano con le foglie, masticandole e ingerendole. Agenti inquinanti e prodotti chimici, utilizzati per l'uso domestico (come alcool ed antigelo). In caso di avvelenamento, soprattutto se è sopraggiunto lo stato di shock, il gatto va avvolto in una coperta, con la testa delicatamente abbassata, e immediatamente trasportato dal veterinario, che provvederà alle cure del caso (flebo e antidoti).


Fratture e Ferite del gatto :

Le fratture di solito derivano da investimenti stradali o da salti mal calcolati. In questi casi è necessario contattare immediatamente il veterinario, ed il gatto va spostato con estrema delicatezza, ponendolo sopra un panno, con il quale poi va sollevato delicatamente, per evitare ulteriori danni ossei, quindi adagiato nel trasportino o direttamente sui sedili dell'automobile (se non in grado di muoversi), per condurlo presso la clinica veterinaria dove sarà sottoposto alla riduzione della frattura. Le ferite, se presentano un'abbondante emorragia è necessario fermarla, applicando un laccio emostatico (o un bendaggio stretto) sull'arto colpito a monte della lesione. Ogni cinque minuti il laccio andrà allentato per permettere il deflusso di sangue. Il gatto, anche se ferito, non ama particolarmente manipolazioni sul suo corpo, per cui è meglio evitare di tentare di disinfettare e bendare la ferita ma conviene rivolgersi al veterinario, che provvederà alle cure del caso.


Chi passa di qui??? Oasi Forum63 pt.21/10/2017 03.42 by possum jenkins
Maria SoaveTELEGIORNALISTE FANS FORU...42 pt.21/10/2017 06.35 by Maxthon
Aspettando Halloween 2017AWARD & OSCAR FFZ...t...32 pt.21/10/2017 07.17 by ilpoeta59
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 08.27. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com



Registra il tuo sito nei motori di ricerca




Votaci su Net-Parade.it
Votaci su Net-Parade.it - - - - -
- - -